Fabio Fognini (instagram @fabiofogna)

Il derby italiano al secondo turno degli Australian Open tra Fabio Fognini e Salvatore Caruso si è chiuso soltanto al tie-break del quinto set a favore del ligure, dopo quasi quattro ore di match. Dopo il saluto i due hanno discusso animatamente perché Caruso avrebbe mal sopportato le parole del rivale dopo un match point annullato, con Fognini che pretendeva le scuse per il colpo di fortuna. Subito dopo il match ai microfoni di Supertennis Fognini ha spiegato l’accaduto: “E’ stato un match intenso sotto punti i punti di vista fino alla fine. Per me quello che è successo è rimasto in campo. Ora spero ovviamente, se avrò l’opportunità, di chiarire con Salvatore che reputo un amico e un ottimo giocatore. Quello che succede in campo rimane in campo. Capisco lui visto che la partita è girata alla fine, chi non lo può capire se non io”. Sulla partita il tennista ligure non si sente pienamente soddisfatto, nonostante la vittoria: “Per come si era messo il quinto avrei potuto chiuderla prima, ho avuto due 15-40: su uno ha giocato bene lui sull’altro ha tirato una risposta sulla quale avrei voluto spaccare la pallina. Per il resto sono rimato lì e alla fine l’ho spuntata. Oggi però il mio livello di tennis non è stato soddisfacente. Ora bisogna pregare di recuperare bene perchè sono molto stanco e fra due giorni giocherò contro un avversario che gioca molto bene ed è in grande forma”.