Vincenzo Spadafora (instagram @spadaforavincenzo)

Finalmente è arrivata la firma del decreto da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte: l’Italia avrà la bandiera e l’inno alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Come ultimo atto del governo, prima delle dimissioni annunciate del Premier Conte, è stata approvata la legge sull’autonomia del Coni. Domani sarebbe arrivata la sanzione del Comitato Olimpico Internazionale. Non ci sarà un contratto di servizio e non verrà creata nessuna Coni Spa, società che sarebbe stata fondata per fungere da strumento operativo del Coni. Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto contenente le norme che sanciscono l’autonomia del Comitato olimpico nazionale italiano. Ora l’ultima parola spetta al Parlamento in sede di conversione. Per la lunga e gloriosa storia sportiva e democratica del nostro Paese era improbabile che l’Italia venisse così duramente sanzionata già domani, ma la decisione di oggi fuga ogni dubbio e risolve il problema dell’indipendenza del Coni lasciato aperto dalla riforma del 2019″.