Carlos Alcaraz Garfia e Juan Carlos Ferrero (instagram @juankiferri)

Juan Carlos Ferrero, vincitore del Roland Garros 2003 ed oggi allenatore, ha parlato della prossima stagione con un occhio in particolare per Novak Djokovic e Rafael Nadal, a suo parere non più gli unici favoriti negli Slam: “Djokovic e Nadal hanno mostrato quest’anno di avere ancora l’ambizione e l’integrità fisica per competere nei più grandi tornei. Non sarebbe una sorpresa se vincessero altri Slam, ma credo che nel 2021 ci saranno altri favoriti, altri giocatori con chance sempre più grandi di vincere dei Major. Thiem è sicuramente uno di questi giocatori. Li considero ancora i favoriti, ma non gli unici come è accaduto in passato. Credo che Thiem, Tsitsipas o Zverev abbiano già buone possibilità di batterli. Credo che a fine 2021 la Top 5 sarà simile a quella attuale, ma con distanze più ridotte fra di loro e con il resto della top-10″.

SU ALCARAZ

Il tecnico spagnolo ha poi parlato in maniera entusiastica di un ragazzo che allena, Carlos Alcaraz Garfia, talentuosissimo diciassettenne spagnolo che sta stupendo: “Ha già colpi abbastanza buoni e una grande mentalità, i momenti più difficili della partita li affronta in modo positivo. Chi ricorda come giocatore? No, non faccio paragoni anche perché fin da quando abbiamo iniziato a lavorare insieme, un punto è stato chiaro per entrambi: sei Carlos Alcaraz e i confronti non sono positivi in questo momento. Stiamo lavorando duramente in preseason per poter competere con i migliori. Se rimane focalizzato e desideroso di migliorare come lo è adesso, e se saremo in grado di competere normalmente durante tutto l’anno, penso che Carlos possa salire tra i primi cinquanta“.