Ryan Cochran-Siegle (instagram @rc.s)

Il SuperG di Bormio si è chiuso con il dominio dello statunitense Ryan Cochran-Siegle che ha conquistato la prima vittoria della sua carriera. Grandissima prestazione dello sciatore americano che aveva chiuso in testa entrambe le prove cronometrate e che ora si presenterà da favorito domani in discesa. L’ultima vittoria di uno sciatore statunitense in un supergigante bisogna tornare addirittura al 2006, quando Bode Miller vinse a Hinterstoder. Secondo posto per l’austriaco Vincent Kriechmayr (a 79 centesimi da Cochran-Siegle), terzo posto per il norvegese Adrian Smiseth Sejersted (+0.94). Quarta posizione per l’altro norvegese Aleksander Aamodt Kilde (+1.18), quinta per il leader della classifica di specialità, lo svizzero Mauro Caviezel (+1.36). Seguono il norvegese Kjetil Jansrud (+1.37), il tedesco Romed Baumann (+1.45), Urs Kryenbuehl (+1.48) e Marco Odermatt (+1.50). L’austriaco Matthias Mayer chiude la top 10 (+1.53). L’azzurro Dominik Paris ha chiuso a più di due secondi di distacco confermando di non essere al top della forma. Non bene anche gli altri azzurri, con Matteo Marsaglia che ha chiuso a 2.40 di distacco.