Fabio Aru (instagram @fabioaru1)

Dopo il ritiro nel Tour de France 2020, Fabio Aru ha deciso di riscattarsi firmando un nuovo contratto con il Team Qhubeka ASSOS. Il ciclista sardo è entusiasta di iniziare questa nuova avventura dopo una lunga serie di problemi fisici che lo hanno condizionato nell’ultimo periodo: “Sono assolutamente felice di entrare a far parte del Team Qhubeka ASSOS la prossima stagione e sono molto grato a Douglas Ryder che mi ha accolto nella sua squadra. Quando è nata la possibilità di firmare e poi, dopo aver parlato con Douglas e altri membri del team, ho sentito immediatamente che questo era un ambiente di cui volevo far parte. Alcuni miei nuovi compagni mi hanno detto del potere e dell’impatto che ha avuto su di loro, quando hanno partecipato a cerimonie per la distribuzione di biciclette. Negli ultimi anni non ho ottenuto i risultati che speravo e in questa nuova avventura troverò sicuramente gli stimoli giusti per tornare ad essere competitivo, poiché so di essere capace di arrivare a nuovi successi. Il Team Qhubeka Assos è perfetto per raggiungere questi obiettivi e sono molto grato per l’opportunità che mi hanno dato”.

LE PAROLE DI DOUGLAS RYDER

Il team principal della squadra, Douglas Ryder, ha sottolineato come Fabio Aru possa essere un valore aggiunto: “Sono contento di avere Fabio nel nostro team; avere un corridore che ha vinto una Vuelta, è stato 5° al Tour de France e due volte sul podio del Giro d’Italia, aggiunge molto allo sviluppo del nostro team mentre continuiamo a lottare per salire sul podio della corsa più grande del mondo”.