Immagine tratta dall'account instagram @officialrolexsydneyhobart

Partirà a dicembre la 76esima edizione della Sydney-Hobart, ma con meno imbarcazioni e senza spettatori, invitati a seguire la competizione online e non sul posto. L’evento, che si svolgerà lungo oltre 1000 km nel sud-est dell’Australia, era stato messo in dubbio dalla chiusura del confine da parte del governo australiano tra il New South Wales (da cui partirà la regata il prossimo 26 dicembre) e la Tasmania. E’ stato il commodoro del Cruising Yacht Club of Australia (CYCA), Noel Cornish, ad annunciare alle autorità che circa 100 barche prenderanno parte alla regata (nel 2019 erano state oltre 150): “Siamo lieti che così tante barche a vela possano partecipare quest’anno, soprattutto date le incertezze e le restrizioni poste a così tanti eventi sportivi in Australia negli ultimi sei mesi”. La scorsa edizione è stata vinta da Comanche, un monoscafo americano di 30 metri di design francese. Quest’anno non ci saranno cerimonie di apertura e saranno disposte numerose limitazioni per le barche che vorranno assistere alla partenza nella baia di Sydney.