Immagine tratta dall'account instagram @federazione_sport_invernali)

Il mondo degli sport invernali italiano piange la morte di Valerio Ghirardi, 58enne piemontese, tecnico famoso in tutto il mondo. La Federazione Italiana Sport Invernali (FISI) lo ha salutato con un toccante comunicato: “Nella sua lunga storia tecnica vanta tanti fiori all’occhiello: dagli anni in cui allenava la Nazionale di velocità femminile con Isolde Kostner a fare da capitana. Una carriera al top, fino ai Giochi del 2006. Quindi il “Ghiro”, come era universalmente noto, si sposta in Spagna per seguire Carolina Ruiz Castillo e finisce per occuparsi di tutta la squadra di velocità. Poi arriva l’incarico di seguire la paralimpica Melania Corradini, atleta che regala al tecnico piemontese altre soddisfazioni. Nel 2014 va a seguire Tina Maze e mette nel personale portafoglio altri successi di grande prestigio internazionale. Il “Ghiro”, cappellino sempre in testa, occhiali scuri e sigaretta in bocca, lascia Silvana, la compagna degli ultimi anni, oltre a due figli e alla loro madre. Lascia tanti amici nel mondo dello sci, tanti che in queste ore lo stanno sui social di tutto il mondo. Il presidente Flavio Roda, gli atleti, gli staff tecnici e tutto il personale federale sono vicini alla famiglia del “Ghiro”, condividendone il dolore di queste giornate così tristi”.