De Laurentiis e il Napoli non si arrendono: l’intenzione del patron della squadra partenopea è intenzionato ad andare fino in fondo sulla questione Juve-Napoli, fino, se necessario, ad arrivare alla giustizia ordinaria e al TAR o addirittura al Consiglio di Stato. Dopo il rigetto del ricorso di ieri da parte della Corte d’Appello federale (confermata la sentenza del Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea che prevedeva il 3-0 a tavolino per la Juventus ed un punto di penalizzazione per il Napoli), la società campana ricorrerà allo “sfogo naturale” del Collegio di Garanzia dello Sport del Coni per provare a ribaltare la sentenza. Questo comporterà un allungamento dei tempi (il giudizio del Coni arriverebbe tra i 30 e i 40 giorni dopo la presentazione del ricorso), arrivando così a Natale, o forse oltre.