Lebron James (foto tratta dal profilo instagram @kingjames

La Nba ripartirà ufficialmente il 22 dicembre. E’ stato finalmente raggiunto l’accordo tra l’associazione dei giocatori e quella delle franchigie nella notte italiana. E’ stato fondamentale dal punto di vista economico non rinviare la partenza al 2021, così che è stata scongiurata una perdita di circa un miliardo di dollari dovuta all’assenza della Nba durante le festività natalizie. Non ancora chiusa, invece, la trattativa che riguarderebbe il contributo da destinare al fondo salva team: il contratto collettivo dei giocatori prevede il versamento di una percentuale degli stipendi che a fine anno viene redistribuita tra i proprietari dei club per ripianare le perdite di quest’anno, causa coronavirus.