Immagine tratta dall'account instagram @wwe

Il mondo del wrestling WWE è in trepida attesa per il ritorno di Hell in a Cell, l’evento nel quale i wrestlers combattono in un ring circondato da un’enorme gabbia d’acciaio. Tra le edizioni memorabili c’è sicuramente quella del giugno 1998, quando The Undertaker lanciò dalla cima della gabbia l’Hall of Famer Mick Foley. Lo stesso Mick Foley è stato intervistato in conference call dal Corriere dello Sport durante la quale ha parlato di quel famosissimo match: “Un momento molto significativo per me perché a partire da quella caduta ho cominciato a prendere consapevolezza della mia mortalità, un aspetto che prima tendevo a non tenere in considerazione. Per questo motivo è letteralmente il match che ha cambiato la mia vita, fisicamente ed emotivamente. Con quell’incontro sono entrato nella storia, ma allo stesso tempo mi ha permesso di rendermi conto che non potessi continuare a fare le cose che stavo facendo per entrare in contatto con il pubblico, dovevo trovare un modo diverso, che lavorasse di più sulle emozioni”.