Joan Mir (foto tratta dal profilo instagram @joanmir36official)

Joan Mir è in lotta per il titolo mondiale nonostante non abbia ancora vinto nemmeno una gara. Questo uno dei paradossi di questo particolare Mondiale 2020 senza alcun padrone. Attualmente al secondo posto in classifica a 10 punti da Quartararo, Mir potrebbe diventare il primo pilota della storia a diventare campione del mondo senza essere mai salito sul gradino più alto del podio. Intervistato dal quotidiano spagnolo Marca, Mir ha affrontato vari temi, tra i quali le parole di Casey Stoner sul mondiale di quest’anno che, secondo l’ex pilota australiano, avrebbe perso di valore per l’assenza forzata di Marc Marquez. Questa la risposta del pilota spagnolo: “Comodo parlare dal divano per un pilota che è sparito e che ricompare solo per fare queste critiche. Casey Stoner è scomparso da questo mondo. Dispiace perché ricompare solo quando deve fare affermazioni del genere. Non so perché dica questo, ma così non è. Parlare da lontano e quando si è ormai pensionati è fin troppo semplice. Questo è già accaduto allo stesso Marc Marquez e molti piloti, che non erano i favoriti per quell’anno, si sono infortunati e, alla fine, quello che meno se lo aspettava ha vinto il Campionato del Mondo. Penso che la stessa cosa sia successa a Marquez nella sua prima Coppa del Mondo, Pedrosa e Lorenzo si sono infortunati. Ma questo significa che questo Mondiale ha meno valore per lui? Niente affatto, sicuramente è quello che ha più valore perché è il primo. Non capisco che ‘siccome Marquez non c’è, il valore è inferiore’”.