Reginaldo (immagine tratta dall'account instagram @reggina_1914_official)

L’attaccante brasiliano Reginaldo, ora al Catania e l’anno scorso alla Reggina, con la quale ha conquistato la promozione in Serie B, ha parlato ai microfoni di ItaSportPress facendo il punto sulla sua carriera e sulla relazione con Elisabetta Canalis. L’ex attaccante di Fiorentina e Parma tra le altre, a 37 anni ha trovato una nuova giovinezza nelle categorie inferiori. Nonostante questo crede di non aver fatto il massimo in carriera. Sulla storia con Elisabetta Canalis ha detto: “Ci conoscemmo a casa di Bernardo Corradi in occasione di un suo compleanno. Lei sapeva chi ero io e io sapevo chi era lei e quasi subito in quella serata di allegria sbocciò l’amore tra noi. È stata un bella storia d’amore anche se è durata pochi mesi. È stata Elisabetta a lasciarmi e non ho alcun problema a dirlo, perché io ho sbagliato. Sette mesi vissuti intensamente che fanno parte della mia vita, ma adesso sono felice con mia moglie Ryana. Comunque mi fa piacere quando se ne parla della storia con Elisabetta anche se, visto il forte clamore mediatico, molto spesso si ricordano di me più per essere stato lo stallone della Canalis che un calciatore con quasi 500 presenze in Italia. Quella storia con una donna famosa, mi tolse qualcosa calcisticamente perchè molti direttori sportivi mi consideravano un calciatore che pensava solo alle donne e alla bella vita. Insomma senza rinnegare nulla ma credo proprio che la love story con la Canalis penalizzò la mia carriera anche se poi io ho dimostrato a suon di gol che non ero solo un giocatore da notti in discoteca. Con Elisabetta ormai non ci sentiamo più, lei vive negli Stati Uniti e io in Italia ma non cancello quella avventura e sono stati sette mesi belli”.