Lewis Hamilton (foto tratta dal profilo instagram @lewishamilton)

Lewis Hamilton ha vinto il GP del Portogallo lo scorso weekend ed è ufficialmente diventato il pilota ad aver vinto più gare nella storia della Formula 1 con 92 Gran Premi vinti contro i 91 di Michael Schumacher, ormai ex detentore del record. Bernie Ecclestone, ex capo della Formula 1, sostiene, invece, che le vittorie di Schumacher pesassero di più rispetto a quelle dell’inglese: “Schumi era più o meno solo quando era alla guida della macchina. Hamilton ha invece molta gente che può aiutarlo a gestire la sua vettura, sia per la pressione dei pneumatici che per la velocità da tenere in curva”. L’ex manager britannico, che oggi compie novant’anni, ha proseguito ai microfoni di AFP: “Non puoi dire niente di negativo su Lewis, non puoi dire che non sia bravo. Ha un grandissimo talento ed è tra i primi cinque piloti degli ultimi trent’anni. Basti pensare al modo in cui veste Hamilton. Se non sapessi che è un pilota non lo penserei mai. Mentre un Nelson Piquet o uno Schumacher, quando li vedevi, sapevi che erano piloti perché erano vestiti per il ruolo”.