Immagine tratta dall'account instagram @vinizabu_brado_ktm

Matteo Spreafico, corridore della Vini Zabù, è risultato positivo ai controlli antidoping effettuati durante il Giro d’Italia. Il corridore di Erba avrebbe utilizzato l’anabolizzante ostarina gli scorsi 15 e 16 ottobre in occasione delle tappe di Cesenatico e Monselice. Perquisito dal Nas lo scorso 22 ottobre, il corridore, che ha ammesso l’utilizzo della sostanza, è stato licenziato dalla sua squadra e sospeso dall’Unione ciclistica internazionale in seguito all’apertura di un’indagine da parte della Procura di Rimini. Il ciclista avrebbe affermato di aver acquistato l’integratore online ed ora rischia fino a quattro anni di squalifica.