Filippo Tortu (foto tratta dal profilo instagram @tortufil)

Filippo Tortu è intervenuto a SportLab, la maratona digitale organizzata nella giornata di oggi da Tuttosport e Corriere dello Sport-Stadio per celebrare i 75 anni di Tuttosport e Stadio, per parlare degli obiettivi per l’anno prossimo: “Nuovi obiettivi? Nel 2021 correrò anche sui 200 metri: l’obiettivo è avvicinare i 20″ netti, magari da sotto e non da sopra”. Il velocista azzurro ha poi fatto un bilancio del suo 2020: “Il 2020 ci ha costretti a correre innanzitutto contro noi stessi, senza medaglie in palio: per me è cambiato poco, perché corro sempre contro i miei limiti e non contro i miei avversari. È stato comunque uno dei miei anni migliori per come ho saputo ribaltare un’annata iniziata in maniera disastrosa e invece conclusa con buone sensazioni”. Infine ha parlato dei record di Usain Bolt: “Prima o poi qualcuno ci arriverà, ce lo conferma il progresso, anche se in questo momento non vedo qualcuno in grado di farlo: potrebbero servire anche trent’anni”.