Cristiano Ronaldo (foto tratta dal profilo instagram @cristiano)

SPEZIA-SASSUOLO 1-4

Il Sassuolo domina al Manuzzi di Cesena contro lo Spezia, all’esordio assoluto in Serie A. Vantaggio al dodicesimo di Djuricic con una magia. Al trentesimo arriva il pareggio dei liguri con un bel colpo di testa di Galabinov. Nella ripresa si scatena il ciclone Sassuolo: al 64esimo Berardi trasforma un calcio di rigore assegnato per un netto fallo del portiere Zoet su Caputo. Al 66esimo Caputo offre a Defrel una grande palla per il 3-1. Infine chiude la partita lo stesso Ciccio Caputo al 76esimo con un destro su sviluppo da calcio d’angolo.

 

VERONA-UDINESE 1-0

Il Verona vince una partita tesa ed equilibrata grazie ad un gol nella ripresa del neoacquisto Andrea Favilli, preso in prestito dal Genoa. L’Udinese ha qualcosa da recriminare in termini di occasioni sprecate (due traverse colpite da Becao e Samir), forse un pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Il Verona vola così a punteggio pieno grazie al 3-0 a tavolino sulla Roma della prima giornata: un gol fatto e 6 punti.

CROTONE-MILAN 0-2

Il Milan vince a Crotone e prosegue il suo momento magico. Senza Ibrahimovic, a casa in isolamento causa positività al coronavirus, i rossoneri dominano e, dopo aver colpito una traversa con Kjaer, passano in vantaggio nel primo tempo con il rigore guadagnato da Rebic e trasformato da Kessie. Nella ripresa è Brahim Diaz a chiudere i conti. Milan a 6 punti con nessun gol subito, Crotone fermo ancora a 0.

NAPOLI-GENOA 6-0

Dopo la vittoria convincente a Parma il Napoli domina e distrugge il Genoa alla prima al San Paolo. Nel primo tempo è Lozano a portare avanti i partenopei, che nella ripresa si scatenano: Zielinski, Mertens, ancora Lozano, Elmas e Politano firmano il 6-0 finale. Umiliato il Genoa che doveva comunque fare a meno di Perin e Schone, positivi al Covid-19.

ROMA-JUVENTUS 2-2

Partita tutto sommato equilibrata tra Roma e Juventus. La Roma passa in vantaggio meritatamente nel primo tempo con un rigore trasformato da Jordan Veretout. Nel finale del primo tempo la Juventus riesce ad agganciare il pari con un rigore per fallo di mano di Pellegrini trasformato da Cristiano Ronaldo. Ma, appena prima della fine del primo tempo, la Roma, in contropiede, trova il raddoppio ancora con Veretout. Nella ripresa la Juve rimane in 10 per l’espulsione di Rabiot ma riesce comunque a trovare il pareggio con un bel colpo di testa di Cristiano Ronaldo.