Amadou Diawara (foto tratta dal profilo instagram @ama_42)

Ora è ufficiale: il giudice sportivo della Serie A ha deciso di infliggere lo 0-3 a tavolino alla Roma per aver schierato il centrocampista Amadou Diawara nella partita contro il Verona di sabato scorso nonostante non fosse incluso nella lista dei 25 giocatori in rosa per una svista di un dirigente che lo aveva erroneamente mantenuto nella lista degli under 22 sebbene il calciatore avesse compiuto 23 anni il luglio scorso. La gara era terminata 0-0. Ora la Roma ha una settimana di tempo per presentare il ricorso. Questo il comunicato del giudice sportivo: “Il Giudice sportivo, letti gli atti relativi alla gara Soc. Hellas Verona e Soc. Roma; considerato che la società Roma ha impiegato un calciatore non iscritto nella  “Lista dei 25” comunicata a mezzo PEC in data 14 settembre 2020 alle ore 12.14, nonostante fosse divenuto un “over 22”, in violazione dunque del divieto di utilizzo di cui al punto 8 del Comunicato Ufficiale F.I.G.C. N. 83/A del 20 novembre 2014 come successivamente modificato con Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 76 del 21 giugno 2018; ritenuto, pertanto, di dover applicare la sanzione della perdita della gara prevista al punto 9 del detto Comunicato Ufficiale F.I.G.C. N. 83/A; P.Q.M. delibera di sanzionare la Soc. Roma con la punizione sportiva della perdita della gara per 0-3”.