Greg Paltrinieri (foto tratta dal profilo instagram @greg_palt)

Si sono chiusi i campionati italiani assoluti open di fondo con Gregorio Paltrinieri che mette a segno una storica tripletta. Nella cinque chilometri di Marina di Grosseto Paltrinieri domina dal secondo giro e vince con grande distacco sugli avversari. Quinto titolo consecutivo per l’azzurro dopo il doppio successo al Sette Colli (800 e 1500 stile libero) e i titoli nella 10 e nella 2,5 chilometri. Paltrinieri ha chiuso con oltre 30 secondi di vantaggio sul secondo Mario Sanzullo (Fiamme Oro) e sul terzo Dario Verani (Esercito).

FEMMINILE

Nel femminile vince Aurora Ponselè che ha superato Bruni, Cassignol e Bridi. La 28enne tesserata per Fiamme Oro ha allungato negli ultimi duecento metri battendo la vicecampionessa olimpica Rachele Bruni di meno di un secondo.

LE PAROLE DEL DT AZZURRO GIULIANI

Il direttore tecnico azzurro Massimo Giuliani ha espresso la propria soddisfazione: “Campionato assoluto di grande livello, con presenza di atleti stranieri importanti nel panorama internazionale. Paltrinieri ha confermato il grande stato di forma e soprattutto sta acquisendo sempre più confidenza con le acque libere, sbaragliando la concorrenza in tutte e tre le gare, condotte molto bene tatticamente. Tra le donne benissimo Arianna Bridi, per lei resta il rimpianto della mancata qualificazione olimpica, e Rachele Bruni; sono felicissimo per il ritorno di Aurora Ponsele’. Abbiamo dietro, e questo mi fa ben sperare per il futuro, tanti giovani pronti ad emergere come Ginevra Taddeucci, Giulia Salin, Giulia Berton, Marcello Guidi, Andrea Manzi ed Emanuele Russo: insomma il fondo italiano gode di eccellente salute e di una prospettiva molto interessante”.