I giocatori dell'Inter festeggiano dopo un gol (foto tratta dal profilo instagram @inter)

Si è concluso il mercoledì di Serie A con qualche risultato a sorpresa. Il Milan in 11 contro 10 per tutto il secondo tempo non va oltre il pareggio con la Spal (2-2). L’Inter travolge 6-0 il Brescia. Pareggio tra Bologna e Cagliari (1-1), mentre il Verona battendo il Parma (3-2) sente odore di Europa. Male la Fiorentina (1-3 in casa col Sassuolo) mentre la Samp vince 2-1 lo scontro diretto con il Lecce.

BOLOGNA-CAGLIARI 1-1

Al vantaggio di Barrow allo scadere del primo tempo risponde Simeone con un gol contestatissimo ad inizio ripresa.

INTER-BRESCIA 6-0

L’Inter vince in scioltezza con i gol di Young, Sanchez (su rigore) e D’Ambrosio nel primo tempo, Gagliardini, Eriksen e Candreva nel secondo. Il Brescia sembra ormai ad un passo dalla retrocessione.

FIORENTINA-SASSUOLO 1-3

Il Sassuolo domina a Firenze e porta a casa i 3 punti grazie alla doppietta di Defrel e al gol di Muldur. Inutile il gol di Cutrone nel finale per i viola.

LECCE-SAMPDORIA 1-2

La Samp vince l’importantissimo scontro diretto per la salvezza grazie a due rigori di Gaston Ramirez. Molto contestato l’arbitraggio di Rocchi da parte dei salentini.

SPAL-MILAN 2-2

Il Milan rimonta 2 gol nella ripresa in 11 contro 10, ma non va oltre il pareggio. Valoti ed un eurogol di Floccari portano i padroni di casa sul 2-0. Poi l’espulsione di Di Francesco riapre la partita. Nel secondo tempo si gioca ad una sola porta e, prima con Leao, poi con un autorete il Milan riesce a pareggiare. Polemiche nel finale per un rigore non assegnato ai rossoneri.

VERONA-PARMA 3-2

Partita ricca di colpi di scena tra due delle più belle sorprese di questo campionato. In vantaggio gli ospiti con Kulusevski, si fanno rimontare prima con un rigore trasformato da Di Carmine, poi con il gol di Zaccagni. Il Parma pareggia con Gagliolo, ma a 10 minuti dal termine è decisivo il gol vittoria di Pessina per i veronesi che volano all’ottavo posto in classifica.