L'allenatore della Lazio Simone Inzaghi (foto tratta dal profilo instagram @official_sslazio)

Non era così che Simone Inzaghi e i tifosi biancocelesti speravano di arrivare alla super sfida contro la Juventus: un solo punto nelle ultime 4 partite, 8 punti di distanza dalla capolista e 8 assenti tra infortunati e squalificati. Se è vero da una parte che nei numeri la Lazio ci può ancora provare per lo scudetto, dall’altra il ridimensionamento delle ultime partite ha fatto in modo che difficilmente si possa parlare di scontro scudetto per stasera. A peggiorare le cose, appunto, le tante assenze: a Leiva, Correa, Marusic, Lulic e Patric si sono aggiunti Luis Alberto, Jony e Radu.

LE CONDIZIONI DEGLI INFORTUNATI

Gli ultimi ad arrendersi in ordine cronologico sono stati Luis Alberto (problemi al ginocchio) e Jony (affaticamento muscolare). Radu, Leiva e Lulic non torneranno in campo prima dell’inizio della nuova stagione, Patric è ancora squalificato per il morso rifilato a Lecce, Correa, Marusic e Raul Moro sono alle prese con problemi muscolari. “Immaginavo una gara diversa, gli infortuni ci hanno stravolto”, queste le parole del tecnico piacentino che sembrerebbe non credere all’impresa. Ma la Lazio ci deve provare nonostante le assenze.

LA PROBABILE FORMAZIONE

Simone Inzaghi ha gli uomini contati. Oltre agli 11 titolari in panchina potrà contare solo su Lukaku, Vavro e Adekanye, oltre ai ragazzi della primavera. Per questo la formazione dovrebbe senza dubbio essere la seguente:

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Luiz Felipe, Acerbi; Lazzari, Milinkovic, Cataldi, Parolo, D.Anderson; Caicedo, Immobile.