Marc Marquez (foto tratta dal profilo instagram @marcmarquez93)

Il team manager della Honda, Alberto Puig, ha parlato del tentativo di gareggiare fatto da Marc Marquez domenica scorsa a Jerez: “Marc ha seguito le indicazioni del suo corpo. La Honda non ha mai fatto pressioni su un pilota per spingerlo a gareggiare. Ringraziamo Marquez per essere comunque venuto a Jerez e provato a correre”.

OBIETTIVO BRNO

Puig ha poi continuato parlando del grande carattere del campione del mondo: “La cosa positiva di Marc è che, qualunque cosa accada, ha il coraggio di affrontarla e superarla: questa è una dote innata. Tutto ciò ci dà una grande motivazione nel lavorare con lui“. Il numero 93 si starebbe già preparando per Brno: “Tra una settimana saremo in Repubblica Ceca e poi ci saranno due gare in Austria. Speriamo che Marc si senta meglio per quella data“.

I PROGRESSI DI ALEX MARQUEZ

Per quanto riguarda Alex Marquez, fratello di Marc e seconda guida della Honda, Puig ha sottolineato come sia migliorato nella seconda gara: “Ha fatto un ottimo lavoro. L’obiettivo era quello di finire la gara e ridurre il distacco con i leader. Alex ha avuto un buon ritmo, ma deve ancora capire la moto con le nuove gomme. Dal nostro punto di vista siamo molto felici perché sta imparando e migliorando dopo ogni gara“.