Charles Leclerc (foto tratta dal profilo instagram @charles_leclerc)

Dall’intervista rilasciata da Charles Leclerc i ferraristi hanno poco da sperare per la stagione che sta iniziando. Tutti si aspettano dunque una Ferrari in difficoltà in Austria, anche se ancora non abbiamo potuto assistere a neanche un giro di un week end di gara.

CHE FERRARI CI DOBBIAMO ASPETTARE?

Tra oggi e domani inizieremo a capirci qualcosa in più con le libere e le qualifiche. Ma la Ferrari? Cosa dobbiamo aspettarci? Leclerc ha risposto a questa domanda: “Penso sarà una stagione molto impegnativa, non sarà semplice di sicuro, abbiamo tanti punti interrogativi e dobbiamo arrivare alle qualifiche per poter dire: siamo sicuri al 99% che faticheremo maggiormente rispetto allo scorso anno

Il pilota monegasco ha poi proseguito: “Dopo i test pensavamo di sapere di non essere al livello che volevamo, soprattutto in qualifica. Poi c’è stata la situazione del coronavirus, alla riapertura abbiamo esaminato i dati in tempi piuttosto ristretti e deciso di fare un passo indietro, cercare di analizzare da dove derivasse il problema iniziale: prima dovevamo capire da dove provenivano, abbiamo cercato una strada diversa per Budapest, il tempo non era sufficiente perché fossero qui gli aggiornamenti“.

IL RAPPORTO CON VETTEL

Leclerc ha poi risposto a delle domande sul compagno Sebastian Vettel: “Non cambierà, lottavamo lo scorso anno; a volte dovremo giocare di squadra, lavorare in team, porta benefici anche a noi piloti”. Sottolinea poi come mancherà nel 2021 il collega tedesco: “Ho imparato tantissimo da Seb come compagno di squadra e continuerò a imparare fino a fine stagione. Mi mancherà come pilota e persona, ci sono state battaglie in pista che non sono finite come volevamo ma c’è sempre stato rispetto fuori dalla pista. Mi mancherà il modo in cui lavora con il team e quello che ho imparato”.