Charles Leclerc (foto tratta dal profilo instagram @scuderiaferrari)

I primi due Gran Premi del 2020 hanno evidenziato tutti i problemi della Ferrari: la macchina va male sull’asciutto e sul bagnato, Vettel è psicologicamente abbattuto dal mancato rinnovo e da tutte le porte sbarrate dalle altre scuderie e Leclerc, dopo l’errore di ieri, ha dimostrato una certa immaturità. Il pilota monegasco ha tamponato il compagno alla curva tre dando subito la colpa a qualcun altro: “Qualcuno mi ha toccato dietro!”, senza però che questo fosse vero (Raikkonen non l’ha toccato minimamente), salvo poi chiedere scusa in tutte le lingue del mondo a fine gara.

https://www.instagram.com/p/CCjO7i0nhlN/

LE PAROLE DI BINOTTO

A peggiorare le cose c’ha pensato Mattia Binotto che, intervistato, ha fatto capire di non essere in grado di riconoscere i veri problemi della Ferrari: “Dobbiamo capire le ragioni dei problemi perché possono riguardare una parte della vettura, o la metodologia, o il progetto, o il concetto”.