Antonio Conte (foto tratta dal profilo instagram @inter)

E’ un centrocampista fisico quello che Conte ha chiesto Marotta per l’Inter dell’anno prossimo. L’allenatore pugliese quest’anno ha dovuto fronteggiare diverse emergenze nel settore per gli infortuni di Sensi e Barella su tutti. Gagliardini non ha convinto, così come Vecino, che molto probabilmente partirà. Per questo Conte avrebbe chiesto un centrocampista centrale forte fisicamente e dal rendimento sicuro e costante da affiancare a Brozovic; e ha chiesto esplicitamente che venga dall’Inghilterra. La Premier League, infatti, è il campionato di riferimento per il tecnico per il gioco intenso e veloce che propone. Dalla Premier da quando è arrivato Conte sono arrivati Eriksen, Lukaku, Moses, Sanchez e Young.

NDOMBELE O SISSOKO DAL TOTTENHAM

Il Tottenham sarebbe ad un passo dal capitano del Southampton, Pierre-Emile Höjbjerg, seguito in passato anche dai nerazzurri. Dopo Eriksen, dunque, l’Inter busserà di nuovo alla porta dell’ex Josè Mourinho per due calciatori che rientrano pienamente nelle richieste dell’allenatore: Tanguy Ndombele e Moussa Sissoko. Entrambi molto forti fisicamente, prestanti e adattabili al 3-4-1-2 dell’ex tecnico del Chelsea. Sissoko dei due è quello più facile da prendere perché Ndombele è stato acquistato dagli Spurs l’estate scorsa per un corrispettivo di 60 milioni più bonus versati nelle casse del Lione. Una cifra certamente difficile da spendere.

IL SOGNO DI CONTE E’ KANTE

Il vero sogno per la mediana di Antonio Conte è, però, N’Golo Kanté, che ha già allenato al Chelsea e che potrebbe veramente spostare gli equilibri del centrocampo. Il francese ex Leicester, infatti, seppur non alto come i due mediani degli Spurs, è un centrocampista a tutto campo, aggressivo su ogni pallone, dinamico e abituato alla vittoria: il partner ideale di Brozovic e Barella. L’alternativa ai tre centrocampisti già citati sarebbe Wilfred Ndidi, centrocampista nigeriano del Leicester, che però piace molto di meno.