Cengiz Under (foto tratta dal profilo instagram @cengizunder)

Il Napoli è su Cengiz Under. Ieri il presidente dell’ex squadra del turco, l’Istanbul Basaksehir, aveva lanciato la bomba: Under al Napoli. La squadra turca, da poco diventata per la prima volta campione di Turchia, è direttamente interessata all’affare in quanto avrebbe diritto al 20% dell’importo di un’eventuale cessione. Il 23enne turco era già stato accostato alla squadra partenopea l’estate del suo trasferimento alla Roma: Giuntoli aveva instaurato una trattativa lunga e complessa, poi arrivò la Roma di Monchi, 15 milioni cash più il 20% della futura rivendita, ed ecco che Cengiz Under vestì la maglia giallorossa. Un inizio difficile, poi l’exploit con Di Francesco nella seconda parte della stagione (con l’assist a Manolas, possibile nuovo compagno al Napoli, per lo storico 3-0 al Barcellona). Negli ultimi due anni tantissimi alti e bassi, partite in cui sembrava esplodere seguite da periodi interi di assenza dentro e fuori dal campo. Si sono ritirati nel tempo i top club che lo cercavano: Bayern Monaco e Arsenal su tutti. Ora l’occasione di ripartire sulla fascia destra del Napoli, lasciata libera da Callejon, che dopo 7 anni tornerà in Spagna. Il compagno di reparto? Matteo Politano, romano e romanista, ad un passo dalla Roma nello scorso mercato di gennaio, quando l’Inter all’ultimo decise di non prendere Spinazzola.

LE CIFRE E LE CONTROPARTITE

La Roma valuta il calciatore 35 milioni di euro, cifra che permetterebbe alla società giallorossa di mettere a bilancio una ricca plusvalenza. De Laurentiis giudica la cifra troppo alta e non si spingerebbe oltre i 25 milioni. La distanza è ancora tanta, ma ci sono tutti i presupposti affinché la trattativa prenda una piega positiva. La Roma potrebbe anche essere interessata al portiere Ospina come contropartita nel caso in cui si decida di vendere Pau Lopez. Ed è chiaramente interessata ad Arek Milik, se dovesse essere necessario vendere Edin Dzeko per sistemare i bilanci e tagliare lo stipendio più alto della rosa.