Lebron James (foto tratta dal profilo instagram @kingjames

Alcune foto di una recente partitella d’allenamento che coinvolgono Lebron James (Los Angeles Lakers) ed il suo amico collega Ben Simmons (Philadelphia 76ers) stanno facendo discutere in America.

Le foto in questione ritraggono entrambi i cestisti senza mascherina, non solo durante la partitella in campo, ma anche in palestra e nei momenti di pausa.

Il giornalista Marc Stein (New York Times) ha così commentato: “questo genere di partitelle sono ovviamente in violazione alle regole della lega, anche durante tutta la durata dello shutdown. Non c’è però nessuna indicazione che i vari giocatori visti in campo e immortalati in numerosi video o fotografie saranno sanzionati in qualche modo per essersi esposti a condizioni sanitarie non sicure“. Ha poi precisato: “Nei vari memorandum diramati dalla lega in cui si sottolineava l’importanza che i giocatori non si allenassero in nessun’altra struttura se non in quelle delle rispettive squadre, nessun tipo di punizione veniva mai specificata. Tali indicazioni avevano carattere protettivo più che punitivo”.

Tutti i giocatori NBA si dovranno presentare lunedì nelle rispettive sedi per la somministrazione dei tamponi che dovranno accertare eventuali positività. E’ chiaro, quindi, che né James né Simmons saranno puniti, ma la lega starebbe pensando a delle nuove regole più ferree che vietino in maniera più decisa partitelle d’allenamento non controllate affinché si possa concludere la stagione NBA senza intoppi.