Dopo aver aspramente criticato la decisione del governo inglese di far ripartire la Premier League, il capitano ed attaccante del Watford Troy Deeney, 31 anni, è tornato a far parlare di sé per una nuova importante presa di posizione, questa volta riguardante l’omosessualità nel calcio.

Deeney, intervenuto nel podcast della BBC ‘Grounded with Louis Theroux’, ha dichiarato di essere sicuro al 100% che in ogni squadra c’è almeno un calciatore gay o bisessuale. Secondo l’attaccante di origini giamaicane se solo uno di essi facesse coming-out sarebbero un centinaio i calciatori pronti a seguirlo nel giro di una settimana, ma nessuno ha il coraggio di esporsi per primo.

Il motivo per cui ciò non avviene è facilmente riscontrabile nella paura che un’eventuale coming-out possa influire negativamente sulla carriera, tanto che sono diversi i calciatori che, appesi gli scarpini al chiodo, hanno voluto liberarsi del peso dichiarando la loro omosessualità.

Come ad esempio l’ex centrocampista tedesco Thomas Hitzlsperger, una breve parentesi nella Lazio nel 2010, che, a gennaio del 2014, pochi mesi dopo il ritiro, ha voluto fare coming-out. La ragione per cui non l’ha fatto in attività? “Nello sport professionistico si è molto competitivi, c’è voglia di lottare e di vincere e tutto questo, secondo alcuni stereotipi, non si adatta alle femminucce».

A febbraio di quest’anno il calciatore svedese della Sampdoria Albin Ekdal aveva dichiarato in un video-messaggio diffuso al Parlamento Europeo di Bruxelles che i gay nel calcio non si dichiarano per paura di essere bersaglio di insulti e di scherno in campo e fuori.

Molto tragica invece la vicenda del finora unico calciatore in attività dichiaratosi omosessuale in UK: Justin Soni Fashanu. Dopo aver vestito diverse maglie in giro per l’Inghilterra, nel 1990 dichiarò la propria omosessualità. Rinnegato anche dal fratello John (anch’egli calciatore professionista), venne dopo pochi anni accusato di stupro, dovendo così abbandonare il calcio. Si suicidò a Londra nel 1998.

Foto in apertura dal profilo Instagram @t_deeney