Sebastian Vettel (foto tratta dal profilo instagram @vettelofficial)

Fernando Alonso e Sebastian Vettel hanno avuto delle ruggini in passato ed ora si ritrovano uno contro l’altro per il sedile dell’Aston Martin per la stagione 2021.

Sebastian Vettel, dopo il mancato rinnovo con la Ferrari, sognava la Mercedes ma con Lewis Hamilton che rinnoverà come primo pilota per le prossime due stagioni non ci sarebbe spazio per lui.  Sta dunque cercando delle alternative. Escludendo l’anno sabbatico, per il pilota tedesco si sono aperte due porte: la Renault, con però ambizioni ridimensionate dalla crisi e la Racing Point di Lawrence Stroll, che diventerà Aston Martin. Questa sembrerebbe l’ipotesi più probabile e più conveniente per il pilota tedesco che inoltre avrebbe a disposizione una power unit Mercedes.

Il team di Stroll vorrebbe fare il salto di qualità e starebbe cercando un pilota di grande esperienza; il pilota tedesco, dal canto suo, firmerebbe ben volentieri un contratto pluriennale. Stroll junior starebbe pensando di abbandonare la carriera in F1 se non dovesse imporsi nel 2020, mentre Perez è inamovibile, forte del suo contratto triennale. Ci sarebbe dunque un solo posto vacante che Vettel accetterebbe volentieri di prendersi per una cifra intorno ai 12 milioni di euro a stagione.

Ma Vettel non è l’unico pilota che starebbe trattando con Racing Point: anche Fernando Alonso sarebbe in lizza per il sedile Aston Martin. I due non si sono mai amati. Rivali per il titolo dal 2010 al 2012, entrambi hanno guidato la Ferrari. Famosa fu la frase di Alonso nel 2012 nei confronti del collega: “Non lotto contro Vettel, ma contro Adrian Newey”, volendo sottolineare come i meriti delle vittorie del tedesco fossero dell’ingegnere della Red Bull.